Quantcast

[L'influenza del genere sui sintomi dello spettro d'ansia sociale in un campione di studenti universitari].

Research paper by Liliana L Dell'Osso, Marianna M Abelli, Stefano S Pini, Barbara B Carpita, Marina M Carlini, Francesco F Mengali, Rosalba R Tognetti, Francesco F Rivetti, Gabriele G Massimetti

Indexed on: 19 Jan '16Published on: 19 Jan '16Published in: Rivista di psichiatria



Abstract

RIASSUNTO. Scopo. Valutare in un campione di studenti universitari le differenze di genere nella frequenza di sintomi dello spettro d'ansia sociale. Materiali e metodi. Un campione di 823 studenti è stato valutato con il questionario per lo spettro d'ansia sociale nella versione autosomministrata (SHY-SR). Utilizzando il punteggio di 68 come valore ottimale di soglia diagnostica, il campione è stato classificato in due gruppi: un gruppo definito "low scorers" (<68 item) e uno definito "high scorers" (≥68 item). Risultati. Tra le femmine è stata evidenziata una percentuale significativamente superiore di "high scorers" rispetto ai maschi (32,5% vs 25,3%). Tra i 13 item risultati più frequenti (>60%), sono emerse delle differenze di genere significative per 6 item: le femmine presentavano una maggiore presenza di item relativi al "Timore di effettuare una performace", che sembrerebbe confermare il nuovo specificatore del DSM-5 per il disturbo d'ansia sociale detto "Performance-only", mentre i maschi presentavano una maggior frequenza in un unico item relativo all' "Inibizione Comportamentale". Nel sottogruppo di "low scorers" le femmine avevano ottenuto punteggi significativamente superiori sia nel totale che nei domini relativi ad "Ansie Specifiche e Sintomi Fobici" e alla "Sensitività Interpersonale" se confrontati con il gruppo dei maschi mentre nel sotto gruppo di "high scorers" i maschi presentavano punteggi significativamente superiori nei domini relativi a "Tratti social-fobici" durante l'infanzia e l'adolescenza" e a "Inibizione Comportamentale e Sintomi Somatici" rispetto al gruppo delle femmine. Infine, la percentuale di individui che hanno dichiarato di consumare alcol era significativamente superiore nei maschi rispetto alle femmine. Conclusioni. Nella categoria degli studenti universitari, lo spettro d'ansia sociale sembra essere più frequente nel genere femminile rispetto a quello maschile. Nei maschi, lo spettro d'ansia sociale è più frequentemente associato con un esordio precoce, inibizione comportamentale e sintomi somatici, e, di conseguenza, con una maggiore gravità.