Quantcast

Infezioni virali del sistema nervoso centrale: meningoencefaliti ed encefalopatie croniche progressive

Research paper by Alessandra Sensini, Roberto Castronari, Eleonora Pistoni, Francesco Bistoni

Indexed on: 29 Jan '14Published on: 29 Jan '14Published in: La Rivista Italiana della Medicina di Laboratorio - Italian Journal of Laboratory Medicine



Abstract

In questa rassegna sono stati descritti i principali virus che presentano uno spiccato tropismo per il sistema nervoso centrale (SNC) e sono in grado di produrre patologie sia acute sia croniche. Con l’avanzare delle conoscenze, si amplia sempre di più il pannello di virus considerati neurotropi e, di conseguenza, la necessità di idonei strumenti diagnostici. I test di amplificazione genica hanno svolto un ruolo chiave, in quanto hanno notevolmente migliorato i tempi di refertazione, la qualità della diagnosi e la tempestività terapeutica. Alcuni virus neurotropi, come quelli appartenenti alla famiglia Herpesviridae, sono ben conosciuti ed è ora possibile una diagnosi rapida e, di conseguenza, una terapia precoce. Tuttavia, altri virus appartenenti alla famiglia Picornaviridae, come i Parechovirus e l’enterovirus 71, invece, sono stati recentemente identificati come patogeni umani. Sono state anche illustrate alcune encefalopatie croniche progressive, come la panencefalite progressiva da virus della rosolia (PRP), la panencefalite subacuta sclerosante (PESS) da virus del morbillo e la leucoencefalopatia multifocale progressiva (PML) da virus JC (JCV). Infine, particolare rilievo è stato dato alle infezioni virali cosiddette “emergenti”. Cambiamenti climatici, modificazione delle abitudini sociali e culturali, mutazioni genetiche degli stessi virus e cambiamenti nell’ecologia dei vettori hanno contribuito all’emergenza di queste infezioni. Di conseguenza, l’epidemiologia delle infezioni virali del SNC sta cambiando e richiede appropriati sistemi di sorveglianza per una precoce individuazione e una tempestiva azione di controllo.